Martedi 29 mggio 2012
I danni prodotti dl sisma 2012 sono ingentissimi e hanno coinvolto tutte le strutture del Centro comprese nell'area del parco: la Villa, la ex casa rurale (che ospita gli uffici, l'acetaia e alcuni laboratori), la Serra, la piccola Chiesa. Queste sono alcune immagini che mostrano la devastazione operata dal sisma.

Mercoledì 30 maggio
Le scosse di ieri, alle 9 del mattino, hanno sorpreso alcuni bambini e uno degli operatori all'interno della Villa. I bambini erano paralizzati dal terrore. Il collega ne ha portati fuori tre - quanti riusciva a tenerne - e poi è rientrato immediatamente per portare in salvo gli altri. Sono stati minuti davvero drammatici.
Oggi però ci siamo già messi al lavoro per montare, insieme ai bambini, un campo di tende che ci consentirà di trovare una prima sistemazione. Si lavora lottando con la paura.
Abbiamo portato quel poco che siamo riusciti a recuperare dalla Villa, utilizziamo la piccola cucina e il bagno della "casina" accanto all'orto, la sola rimasta indenne.
Non è follia: qui la paura, il panico sono grandi. I bambini hanno bisogno di un aiuto speciale in questo momento, c'è più che mai necessità di assicurare contenimento all'angoscia per un mondo che sembra poter crollare del tutto. Pensiamo che insegnare ai bambini come reagire alla paura, come attivare le proprie risorse per far fronte a questo dramma sia molto importante. Perchè anche questa possa diventare un'occasione di crescita, per quanto dura e difficile da affrontare.

   

venerdì 1 giugno
Incontriamo le famiglie per spiegare loro la situazione, valutare le prospettive, rispondere a domande. Ci sono quesiti sul futuro, proposte, offerte d'impegno diretto, ma anche domande su come affrontare ora la paura dei bambini, come spiegare ciò che sta accadendo. 
Nella mattina i genitori di Alessio hanno scritto un appello ...

domenica 3 giugno
In questi giorni abbiamo continuato a sistemare le nuove aree e strutture che ci consentiranno di proseguire l'attività. Alcuni amici si sono attivati e ci hanno fatto arrivare due grandi tende che hanno aumentato gli spazi a disposizione. Il sole torrido impedisce di stare all'interno nelle ore più calde, ma le tende saranno indispensabili quando pioverà.
Cominciamo a pensare a come passare l'inverno. Avremmo bisogno urgente di prefabbricati per la cucina, una sala dove pranzare e spazi in grado di ospitare un numero minimo di attività.

Servizio su La Lucciola del TG5

mercoledì 6 giugno
Continua la conta dei danni. Mano a mano che trascorrono i giorni mettiamo progressivamente a fuoco tutto ciò che richiede interventi urgenti per non essere definitivamente perso. La preoccupazione ora va alla nostra ACETAIA di balsamico tradizionale che ha subito anch'essa molti danni. Le strutture portanti dell'edificio che la ospita sono gravemente lesionate, molte botti sono rotolate a terra perdendo tanto prodotto prezioso, alcune si sono rotte.
Arrivano anche le prime stime economiche. Quella per la ristrutturazione dell'intero complesso è assolutamente enorme: i tecnici, pur senza aver ancora potuto formulare un computo preciso, parlano di oltre 600 mila euro. Un cifra precisa invece l'abbiamo da oggi: è quella della prima messa in sicurezza degli edifici che compongono il Centro. La cifra è di 25.000 euro +IVA. 

Articolo sul quotidiano Il Resto del Carlino.

domenica 10 giugno
Vorremmo ringraziare già da ora tutti coloro che si stanno prodigando per aiutare il Centro. Ogni giorno riceviamo persone che hanno saputo di questa situazione e vengono a porgere aiuto, arrivano i primi contributi che, per quanto necessariamente limitati, ci incoraggiano e ci sostengono molto. Ringraziamo anche tutti gli amici che prestano il loro lavoro nelle giornate di festa per aiutarci a sistemare i materiali recuperati dalle strutture lesionate e rendere l'area per i bambini sempre più ordinata e funzionale. Un grazie anche all'osteria la Lanterna di Diogene che premurosamente ci ospita per il pranzo in attesa che il Centro possa disporre di una cucina minimamente adeguata.

Tutto il Centro La Lucciola è stato dichiarato ufficialmente inagibile dal Servizio di Protezione Civile: sono arrivate oggi le certificazioni formali. Ogni accesso alle strutture, anche solo per prelevare materiale, è assolutamente interdetto. I bambini continuano comunque la frequenza nel campo che abbiamo allestito.

Articolo sulla rivista Grazia del 12 giugno 2012

lunedì 18 Giugno
Sono inizati i lavori di messa in sicurezza degli edifici danneggiati. Non abbiamo ancora la copertura della cifra necessaria, ma quest'opera non può attendere. Nuove scosse produrrebbero crolli irreparabili.

venerdì 29 giugno
Alcuni Enti e Associazioni si stanno prodigando per procurare i prefabbricati necessari ad affrontare il periodo invernale e per coprire le spese di messa in sicurezza degli edifici lesionati. Questo sostegno ci incoraggia e ci fa sperare nell'impresa più grande che ci attende: la ristrutturazione dell'intera struttura del Centro. 
Intanto arriva una notizia bellissima! Al concerto organizzato ieri dal SERMIG a Torino erano presenti 1200 persone. Potete vedere qui il filmato 

mercoledì 11 luglio
Sono stati completati i lavori di messa in sicurezza di tutte le strutture del Centro. 

sabato 21 Luglio
In collaborazione con il Comune di Monzuno, martedì 24 luglio alle ore 18.30 presso la Biblioteca "M. Marri" di Monzuno "La Lucciola: racconti e testimonianze dei giorni del terremoto". Con la partecipazione del Maestro Gianluigi Paganelli e del Gruppo L'Usignuolo. 
Manifestazione Basket on Board del 12 Luglio: guarda qui il  video ufficiale della Marina Militare sull'evento.

mercoledì 1 agosto
Ieri, il gruppo di Protezione Civile di Montecchio Maggiore (VI) ci ha portato ieri un piccolo prefabbricato con 2 camere da letto, una piccola cucina e un bagno. Nel campo che ha ospitato le tende iniziano i primi segni della nuova costruzione.

giovedì 2 agosto
Lavori di sbancamento e posa dei plinti di sostegno delle casette prefabbricate che ospiteranno il Centro.
I costi di questi lavori non sono compresi nelle donazioni dei prefabbricati. Non lo saranno neppure quelli per le opere di allacciamento idrico, fognario, elettrico. In totale la spesa che dovremo sostenere si aggira intorno ai 40.000 euro, ma fortunatamente potrà essere coperta dalle tante piccole donazioni arrivate in questo periodo. Ancora grazie a tutti coloro che ci stanno aiutando.

giovedì 16 agosto
Arrivano le casette prefabbricate. Oggi scarico dei materiali e da domani inizia il montaggio.

sabato 18 agosto
Iniziano i lavori di costruzione delle casette prefabbricate.

Lunedì 20 agosto
Mentre proseguono i lavori, cominciano ad arrivare i container che ospiteranno le botti di aceto balsamico.Il progetto SOS ACETAIA, a cura di Raffaella Albanese e Gianfranco Ciarletti con i volontari della Protezione Civile umbra e con la collaborazione della Regione Umbria, permetterà l’installazione di sei grandi containers, sostegno straordinario all’impresa, che si presentava complessa e difficile, di salvare la preziosa acetaia della Lucciola.